Da writer fuorilegge braccato dalle forze dell’ordine ad artista invitato in pompa magna in questura per abbellire l’ufficio delle volanti della polizia. Il writer genovese Christian Blef, anni fa, quando venne fermato in piena notte dai poliziotti perché disegnava le sue opere sui vagoni dei treni nei parchi periferici delle ferrovie non avrebbe mai immaginato che nello stesso ufficio, a distanza di pochi anni, sarebbe tornato come illustre invitato per abbellirlo con una sua opera da strada: un murales.

– Il Corriere Mercantile

A volte i ruoli si invertono, gli ultimi saranno i primi. Che sbirri marci a chiamare un writer che li ha fatti pazziare per rifarsi le pareti di casa. Va beh prepariamoci ad un impennata di vandalismo nel capoluogo di provincia ligure dopo le dichiarazioni del commissà:

Il murales è da strada, proprio come gli agenti delle volanti.

– Commissario Veronica Bevilaqua

– Leggiti l’articolo scritto piccolissimo sul Corriere Mercantile.
– Leggiti un intervista a Blef del 2012 su FNG.
Grazie D.C. di iD per la soffiata.