http://www.youtube.com/watch?v=iEcgjURyUZQ

Non per fare il Manu Chao della situazione. Ma vi rendete conto di quale sbatti si fa la gente per vendere la droga? Se i narcos si sbattono così tanto è EVIDENTE che la richiesta è troppa da gestire, soprattutto se il commerciante deve nascondersi.
E cosa succederebbe se fosse legale, ci hai pensato?

Cerchiamo degli aspetti positivi:
– Fine della dipendenza dal petrolio
– Mai più nessuna crisi
– Mai più disoccupazione
– Gente felice
– Gente spensierata
– Gente rilassata
– Mai più guerre
– Mai più conflitti tra gangs

La droga metterebbe in crisi tutti i mercati perchè tutte le persone la comprerebbero se fosse legale, quindi in un certo senso, posso affermare che se fosse legalizzata in tutto il mondo (chimica, naturale, di qualsiasi genere) si abbasserebbe il prezzo dei beni di prima e seconda necessità.

Quindi:
– Il pane scende del 30%
– I vestiti nuovi dell’80%
– Le sneakers costerebbero dai 5 ai 25€ le più costose
– L’ingresso nei locali di prestigio sarà gratuito
– I cereali da mettere nel latte -40/50%
– L’Esselunga si convertirebbe in Emmedilunga e così via…
– Calerà perfino il prezzo della droga stessa

Più di 30 tonnellate, trovate nel tunnel (dotato di ascensore chiaramente)

Abbiamo chiesto parere a un esperto di ascensori e scavi, il Dr. Renzo Polo. Renzo ci ha spiegato che costruire una struttura del genere non può essere costato meno di 14 milioni di Sexydollari, purtroppo non abbiamo a disposizione la valuta €/Sexydollaro.

Vasco afferma nel suo libro che se si fosse girato a raccogliere il microfono alla fine di questa esibizione a Sanremo nell’82, non sarebbe stato una rockstar. E sarebbe tornato a Zocca tra le infamie dei compaesani. Invece, ci è tornato da rockstar.

L’unico aneddoto su Manu Chao che conosco è che fa tanto l’impegnato e una volta a Piacenza è morto un operaio che lavorava in nero senza misure di sicurezza mentre motava il palco per farlo suonare, penso sia vero ma non lo so con precisione…

ROBA DA PAZZI:
La zona di Otay Mesa/Tijuana contende a Nogales (Arizona) il titolo del regno di tunnel. Scavare le gallerie nel settore californiano è relativamente facile perché il terreno è argilloso e dunque si presta allo scavo. In Arizona – dove abbiamo accompagnato la Border Patrol durante un pattugliamento – le bande criminali sfruttano una gigantesca conduttura per l’acqua: le gallerie corrono parallele (o sono collegate) all’impianto. I numeri da noi raccolti danno l’idea del fenomeno: dal 1999 ad oggi sono stati scoperti oltre 155 tunnel (ma è probabile che siano molti di più) ed una trentina solo nell’ultimo anno. La loro lunghezza varia tra i 300 e il 600 metri, la profondità va dai 12 ai 20, il costo di realizzazione oscilla tra i 2 e i 5 milioni di dollari.

CHIARAMENTE STO ASSOLUTAMENTE SCHERZANDO: LA DROGA FA MALE LA LEGALIZZAZIONE NON PORTEREBBE A NULLA DI BUONO ANZI PORTEREBBE LA NOSTRA SOCIETA’ AL COLLASSO E AL DEGRADO, NUOVE MALATTIE E COSI’ VIA.

Leggi l’articolo sul Corriere della Sera, ma già sai tutto ciò che c’è da sapere…

PS: Bomba la ganja di Capitan America…