I bar della florida e vecchia Milano hanno un non so che di speciale. Anzi so cosa c’è di speciale: sanno mischiare il prosecco con il Campari ma non ti chiedono 7€ per farlo. L’unica pecca al giorno d’oggi, è che molti anziani propietari di vecchi bar hanno deciso di vendere le attività ai cinesi, la pecca non è che sono cinesi – è che non sanno come si vive il bar in Italia (anche se lo stanno imparando) e un poco di cultura nostrana si perde quando si passa dal Gianni a Yong Tseng Lee.

Passiamo al dunque, il Bar Tabacchi Picchio è rimasto a 20/30 anni fa, nessuna pretesa, una tele con partita o film a seconda di chi sta lavorando in quel momento (Felice è il mio preferito) – il TG se è ora di cena – un biliardo coperto che fa da sgabello a chi usa le macchinette e un po’ di tavolini fuori se no sarebbe invivibile.

Ok ora il Panino, mio antagonista censore, dovrebbe avere smesso di leggere.
Con 12€ mangi (cose a caso) e ti bevi 3 Negroni da seduto, se finisci le sizze, le ricompri lì. Poi macchinette o amaro a seconda di quanto ami il rischio e il pericolo.

Eccolo Felice molto felice con la nostra amica T. (non Lea T).

Quindi hai mangiato e ti sei divertito e torni a casa con un pacco di sizze quasi pieno, che al mattino dopo è sempre una bella sorpresa. Tutto ciò bighellonando con Felice – specializzato in broccolamento estremo con TUTTE ma veramente TUTTE le fighe che passano.

Foto di Leonardo Scotti