Il tuo browser fa un po' schifino. Se vuoi vedere questo contenuto pieno di cose moderne devi usare un browser più stiloso!

UNOTRE

Toio

Gli oggetti di design
più essenziali di sempre

Tutti gli oggetti che vedi intorno a te sono stati disegnati da qualcuno.

Alcuni di questi oggetti sono stati disegnati dalla natura tipo se sei al parco e stai guardando un albero, mentre ad esempio la panchina è stata disegnata da un essere umano.

Gli oggetti disegnati dalla natura sono essenziali per definizione mentre gli oggetti disegnati dagli umani sono essenziali se non hanno parti inutili ma anche nel senso che devi troppo conoscerli che sono essenziali da sapere.

 

Albero, design © by madre natura.

Gli oggetti essenziali più iconici probabilmente hanno avuto successo per vari motivi tipo la funzionalità altissima o la pazzeria totale del design, o più semplicemente per il fatto che sono piaciuti alle persone giuste nel momento giusto. Questi oggetti di design definitivi quando li vedi capisci che c’è qualcosa da capire anche se non ne capisci (capito?).

Per aiutarti a capire e quindi a riconoscere gli oggetti definitivi e quindi a non sbabbiare quando vai a casa dei tuoi amici facoltosi che non sai dove sederti abbiamo chiesto un aiutino a un nostro amico che è un’autorità nel settore del design: Tommaso Garner che per brevità chiamerò TG. L’aiutino è una lista definitiva da lui certificata™ dei 10 oggetti di design più essenziali della storia.

Lui è TG. Ci ha detto che ci teneva che usassimo proprio questa foto col riflesso di lui che fa la foto alla foto.

Tommaso Garner TG è un art director e designer membro del Club degli Amici di UNOTRE che ora che ci penso ormai per influenza in Italia sta sopra la P2. TG infatti è uno dei pochi detentori di una visione superiore (superiore=che sta sopra) e infatti è ½ del team creativo 2015.vision (vision=visione), l’altro ½ lo conosci è un’altra testa di membro aka Daniel San (come vedi nel CdAdU ci sono molti dei pochi detentori di una visione superiore). TG esercita la sua visione superiore principalmente nell’editoria pettinata tipo su Studio, Undici e Alla Carta, ma poi fa un sacco di altre cose che se proprio ci tieni puoi scoprirle sul suo sito Internet.

TG mi ha mandato la lista senza spiegazioni che ci sta - perché se uno te la deve spiegare non è più design - ma comunque ci provo io a spiegartela (o almeno a commentartela).

Fionda

Anno: circa VI secolo a.C.
Designer: anonimo fenicio

Dice che la fionda è un’arma mega chiove tipo che ne parlano nella Bibbia, adesso ci sono le fionde professionali con l’ABS e il mirino laser ma il design dell’oggetto più o meno è rimasto lo stesso quindi se una roba non è cambiata in duemila anni fai te.

iPhone

Anno: 2007
Designer: Jonathan Ive

Non so a quale iPho si riferisce TG probabilmente all’iPho 8 (che sarà tutto blu incredibile). Comunque anche il primo iPho non è male mi ricordo che quando è uscito nel 2007 è stato abbastanza un cinema.

Post-it

Anno: 1974
Designer: Arthur Fry

Non ho capito ma mi fido che anche se oramai in questi giorni di oggi usiamo la technology per dirci quasi tutto i Post-it sono ancora uno strumento molto utile per certi tipi di comunicazione come rimproverare la filippina.

La Moka

Anno: 1933
Designer: Alfonso Bialetti e Luigi De Ponti

A ma si usa ancora la Moka non è un soprammobile design vintage? Comunque spacca che lo stesso medesimo oggetto preciso proprio lui lo trovi nelle cucine brutte delle case dei vecchi e al MoMA.

Occhiali in titanio Lindberg Titanium Rim

Anno: 1984
Designer: Dissing+Weitling

Dice sul sito che usano lo stesso titanio dei pacemaker e degli apparecchi per i denti quindi mi sembrano fatti bene sti occhiali e poi dice che ha vinto il premio Oscar del design quindi mi sembrano fatti bene sti occhiali.

A proposito di design essenziale ti racconto una sturia che comincia in Germania mentre cadeva il muro di Berlino e la techno music iniziava a spingere.

Dopo il circo brillantinato degli anni '80 è arrivata l'attitudine attenta all'essenziale degli anni '90 e anche adidas ha deciso di cambiare tono rimbalzando gli eccessi del decennio precedente e rimuovendo tutto ciò che non era necessario. È in questo mood che nel 1991 è stata creata adidas Equipment.

"La chiamammo Equipment perché la parola equipaggiamento è una parola che non lascia spazio alle ca**ate. Intendo, non ti fornisco un equipaggiamento per divertirtici. Ti fornisco un equipaggiamento perché ti serve a farci qualcosa."

- Peter Moore, Creative Director dell'EQT originale

EQT Running Racing e Running Support

EQT Running Racing del 1991 e EQT Running Support del 1993

Costruzione asimmetrica, linguetta avvolgente, pure le tre strisce servivano a qualcosa cioè a supportare i piotti dell'atleta. EQT era una linea di calzature e abbigliamento sportivo creata solo con le componenti più essenziali e ognuna aveva una funzione precisa. Anche la colorway era essenziale: nero performance mega aggressivo e un verde mai visto simbolo di sport, ecologia e novità. Questa mentalità zero fronzoli è stata poi estesa a tutto il brand. Tutto ciò che è essenziale. Niente che non lo è.

Nel 2017 la linea Equipment fa il suo ritorno ma con dei grassi cambiamenti che in 25 anni ne sono successe di robe. Il verde è stato trasformato nel suo opposto, un rosso peperino che hanno chiamato Turbo Red.

Anche la technology ovviamente è cambiata: c'è la suola BOOST™, la costruzione a calzino e il PrimeKnit, ma la filosofia è rimasta la stessa. Tutto ciò che è essenziale. Niente che non lo è.

Scopri di più su EQT

Adesso che hai capito cosa vuol dire l'espressione 'forma data alla funzione' applicata alle sneykyrs ti lascio tornare alla lista definitiva dei 10 oggetti di design più essenziali della storia.

Coltellino Svizzero Victorinox

Anno: 1891
Designer: Karl Elsener

Vabe non te lo devo certo spiegare adesso che il coltellino svizzero multifunzionale è il gadget che ti manda a casa. Lo danno in dotazione all’esercito svizzero hai mai sentito nominare la Svizzera tra i paesi che hanno perso una guerra?

Toast

Anno: circa 1920 direi
Designer: sconosciuto

Vorrei sapere chi è il mito che ha avuto l’idea di prendere due fette di nepa perfettamente quadrate e applicarci prosciutto cotto e fontina e poi inserire il risultato nell’apposito device che a) tosta il nepa, b) scalda il prosciutto e c) rende mega filante la fontina non so se ti rendi conto della semplicità e della perfezione. Raffigurato nell'immagine nella sua versione ancora più perfetta e geniale che prevede di usare due fette sopra del pane di un hamburger come fette del toast (geni).

Tronchesino taglia unghie giapponese KAI

Anno: 2001
Designer: Yasuyuki Shinoda, Takashi Koide

E ma che oggettino definitivo sembra quasi che non ci devi fare una cosa un po’ schifosina come tagliare le unghie dei piotti infatti è molto più definitivo del tronchesino classico che è già abbastanza definitivo bravo TG bravo Giappone.

Vespa Piaggio PX

Anno: 1977
Designer: Piaggio & C. Spa

Sinceramente io avrei messo l’Honda ZX Dio ma io mica sono un design quindi. Però ho letto nei siti che per presentare la prima Vespa PX nel 1977 hanno usato delle gafi vestite da meccanico quindi.

Bonus: il teletrasporto

Anno: 2011
Designer: Ka Chung Lee

Mi hanno detto che il teletrasporto è stato inventato davvero ma può teletrasportare solo piccolissime quantità di materia quindi immagino uno 0.2 o al max uno 0.3 e non quantità normali di materia tipo ALMENO 1g o più. Per il momento non è che te ne fai molto però è già qualcosa.

Aiuto che sfilza di oggetti essenziali. A sto giro dovresti aver capito cosa rende un oggetto essenziale e come si riconosce, pensa quanti di questi oggetti ce li hai anche tu in casa tua praticamente adesso puoi buttare via tutto il resto che tanto è superfluo.