Ce n’è di gente, ho scoperto, che per gioco o per allenamento maniacale del cane, piazza i nostri amici a quattro zampe sul tapis roulant (tapìrulan, per chi non capisse la pronuncia francese).

Parto con il più corto ed il mio preferito, due cagnolini bellini bellini:

http://youtu.be/xiLl6bXjQtI

Cambiamo genere, il padrone di questo rottweiler probabilmente è ai domiciliari. Il cane piscia e caga al cesso e quando deve fare andare un po’ le zampe, per rimanere una roccia, fa un po’ di allenamento incitato dal criminale a cui è affezionato… (il video parte dopo una selezione di foto del rott cucciolo con sottofondo di musica epica, prestate attenzione anche alla faccia dell’umano)

Ed ora un altro criminale, che senza troppi sbattimenti lega il cane al tapis roulant in modo che o corre o corre. Il cane più che faticare fisicamente, mi sembra al quanto sconcertato e dubbioso riguardo alla qualità del proprio padrone…

Cambiamo genere, un husky siberiano che notoriamente può correre una roba come 10km al giorno. Da notare lo sguardo assassino, credo che sia andata a finire con il collo del bambino tutto rosso e bagnato.

Per ultimo Teo, uno shar pei di Lecce che si allena per i cazzi suoi quando c’ha voglia.

Comunque esistono proprio i tapis roulant per cani, è consigliabile farli correre su quelli studiati per loro perchè potrebbero avere un passo più lungo del nostro e saltare fuori, scoglionarsi, e smettere di correre.