L’Italia è tornata di recente nel radar dello streetswearz mondiale con un trend che si sta per prendere tutta la penisola ma forse anche tutto il globo terracqueo: il cosiddetto ‘legal fake’.

In un momento storico in cui il tema dell’originalità è sempre più complesso (che cosa è veramente originale nel 2017?) dei coraggiosi imprenditori italiani hanno deciso di lanciare la loro provocazione mostrando quanto è sottile il confine tra citazione e scavallo. Sfruttando il fatto che diversi brand di fama internazionale non sono registrati nel Bel Paese hanno deciso di proporli loro: il primo è stato PYREX, poi Supreme, KITH e in futuro chissà. Tutto entro i confini della legalità.

La classica box1 log1 di Supreme Italia.

Questo movimento molto criticato dai paladini dello streatwasrz in realtà sta sollevando alcune questioni importanti su creatività e onestà: è più onesta una copia spudorata o il tentativo di mascherare una copia chiamandola ispirazione? Se un marchio non è registrato come fai a capire che è quello autentico? Cosa significa autentico? C’è veramente qualcosa che non è ancora stato fatto dai sarti più ingegnosi del pianeta moda? E se c’è ci sarà anche un motivo per cui non è ancora stato fatto?

Pensaci bene.

UNOTRE non può che schierarsi dalla parte di questi cavalieri della sincerità e contribuire alla diffusione del movimento italico più spregiudicato in circolazione. Combinando la nostra conoscenza dell’ambito con un’accurata ricerca presso il database EUIPO dei brand non registrati in Italia abbiamo stilato una lista di suggerimenti sui prossimi brand da falsificare per massimizzare i risultati del movimento. Ci sono anche degli spunti su come usare il logo e su quali personaggi chiave del jet set italiano potrebbero esserne benissimo i testimonial.

KNOW WAVE

Brand della stazione radio di uno zio figura chiave dello streeduen newyorkese, ormai onnipresente nella scena milanese. Riconoscibilità del logo e nome che quando lo dici sembra che stai dicendo nooo waay contribuiscono a rendere KNOW WAVE una scommessa vincente.
GIUDIZIO DI MERCATO: SCOMMESSA

BIANCA CHANDON

Ennesimo brand di skate fagocitato dai fashion che non sono capaci di ollare ma ci fanno sempre lollare, il nome un po’ italiano un po’ francese può esercitare forte appeal sul pubblico della penisola.
GIUDIZIO DI MERCATO: SCOMMESSA

FUCKING AWESOME

Ancora skate indie che però gravita attorno all’universo Supreme quindi grande punto che fa crescere il potenziale valore di mercato, da non sottovalutare anche la parolaccia nel nome (ricordasi boom cinture FUCKIN CRIMINAL).
GIUDIZIO DI MERCATO: SCOMMESSA

VETEMENTS

Fashion quasi estremo che ha subito conquistato gli ambienti più pesi della moda ma anche le streets, successo assicurato tra le ladies ma anche tra i maschietti un po’ confusi.
GIUDIZIO DI MERCATO: INVESTIMENTO SICURO

FCRB

Spinoff di un brand giappo di successo che ha largamente anticipato il trend della maglia da calcio e delle cose sportive in generale indossate quando non si sta facendo sport. Stelline e scrittone college a manetta ideali per il ricettivo mercato italiano.
GIUDIZIO DI MERCATO: INVESTIMENTO SICURO

OVO

Brand di Drake.
GIUDIZIO DI MERCATO: INVESTIMENTO SICURO

VLONE

Brand del cugino di A$AP Rocky.
GIUDIZIO DI MERCATO: SCOMMESSA

NOAH

Brand di un ex-stagista di Supreme, molti di quelli che si sono asciugati di Supreme perché si è sparsa troppo la voce hanno pensato che era il caso di spingere l’ex-stagista, praticamente il business plan di NOAH Italia è già pronto.
GIUDIZIO DI MERCATO: SCOMMESSA MA NEANCHE TROPPO

BRAIN DEAD

Un pelo difficile questo ma il mercato italiano è sempre ben disposto quando ci sono di mezzo nomi simpatici e loghi con le faccine.
GIUDIZIO DI MERCATO: GRANDE SCOMMESSA

P.A.M.

Brand psichedelico con molte scritte e disegnini malati, può regalare soddisfazioni se introdotto nel modo giusto (da non confondere con il supermercato che poi le fashion blogger si prendono male).
GIUDIZIO DI MERCATO: SCOMMESSISSIMA

WTAPS

Incredibile che non sia registrato. Andare e colpire sulla fiducia.
GIUDIZIO DI MERCATO: USATO SICURO

FUCT

Come sopra, in più il nome è una garanzia perché in scia con tutti i precedenti brand di successo con il nome che sembra una parolaccia ma non lo è (tipo de puta madre).
GIUDIZIO DI MERCATO: USATO SICURO

UNDERCOVER

Brand culto giapponese che è trasversalmente amato a livello mega moda ma anche a livello raga coi vestiti della strada, il logo con la U è iconograficamente molto efficace e mette in risalto le bocce.
GIUDIZIO DI MERCATO: INVESTIMENTO SICURO
Tutti questi simpatici brand non sono registrati. Se vuoi andare a fare un giro sul database EUIPO puoi divertirti a cercare altri brand non registrati per contribuire alla diffusione del movimento.

“Se due hanno un pensiero, esso non appartiene a quello che lo ha avuto prima, ma a quello che lo ha avuto meglio.”