Il Presidente della Dogo Gang è persona di grande cultura ed estrema simpatia. Oggi esce la prima puntata di quella che speriamo e ci auguriamo sarà una lunga e prestigiosa collaborazione. Godetevi ora le avventure di Stano…

Qui ritratto il narratore della storia, nonchè co-protagonista, il Presidente…

VOI CONOSCETE STANO? A no?! …Meglio così, ma però io sono generoso e ve lo presento lo stesso. Stano Oi MC – Klklbsnrt crew MI.
Stano è uno strano tipo, il classico babbodiminkia, di quelli che se anche si trova in situazioni pericolose non se ne accorge, fino al momento in cui viene frantumato… Comunque solo alla fine, e a volte manco lì lo capisce. Stano è presuntuoso, crede di essere uno tosto, ma di tosto ha solo il cranio, se così non fosse era già morto dalle botte che aveva preso, è convinto di essere bello, un fico, ma gli “amici” e i conoscenti lo chiamano: L’UOMO MAISCOPATO, e le donne non lo chiamano proprio. E’ il classico tipo che quando lo vedi arrivare dici: EQQUESTOCHICAZZOE’?!?!?. Stano ha la prestesa di essere un “rapperskinhead” (e che cazzo è…??? Boh……).
Il suo abbigliamento è il seguente, partendo dall’alto: cappellino da rapper, classico, testa rasata ma con due treccine finissime laterali, tatuaggio sul collo “Stano Oi MC” stilizzato, piercing sul naso, labbro e in mezzo agli occhi, che gli da uno sguardo da strabico, e lui già soffre di strabismo… Maglietta band oi Nabat, felpa con cappuccio multicolorata di 3 taglie più grande in technicolor, cintura in cuoio con fibbia aquilata, jeans o pantaloni larghi portati a mezza chiappa, infatti quando cammina deve tenerli su con le mani o li perde per strada, infilati alla fine dentro un paio di Doc Martens amaranto punta d’acciaio, tatuaggi da catalogo sparsi un po’ ovunque, dal volto dell’indiano americano al tribalino che si fanno gli sfigati prima di andare al mare.

Qui ritratto il protagonista, lo sventurato Stano Oi MC…

Comunque, lo becco l’altra sera mentre rientravo dal pellegrinaggio all’Esselunga, ed ero con la mia donna, che quando l’ha visto che si avvicinava mi fa «…se ti fermi a parlare con questo COSO ti mollo quà… E mi porto via la spesa e stasera non ti faccio da mangiare…………………..» e la mia donna se ne andò, porca troia. Comunque, guardo Stano e mentre scambiamo due parole, vedo che ha le orecchie coperte da delle garze, dove si intravede del sangue misto a disinfettante… E gli chiedo «…ma che cazzo hai combinato alle orecchie?» e lui «…..minkia Presidè… Lascia stare… Guarda, me le sono ustionate ma di brutto…» e io «…eccomecazz’hai fatto, un incidente in moto… In macchina……???» e Stano risponde «…no, è che mia sorella ha la febbre e mia madre non c’era, allora mi sono messo a stirare per dare una mano in casa… Mentre sto stirando bello sciallato non mi suona il telefono…?! E io sovvrapensiero ho messo il ferro da stiro sull’ oreccho destro per rispondere…..» e io «…si… Ok… Scusa… Ma l’ altro orecchio, come cazzo hai fatto» e Stano: «…lascia stare, ‘sto bastardo ha pure richiamato………..».

FINE DELLA PRIMA PUNTATA…

Testo di Francone il Presidente, disegni di Daniele Attia. Grazie di cuore a entrambi…