chiara ferragni ad harvard

Chiara è stata chiamata ad Harvard, presumo, per parlare di come sia possibile credere nei propri sogni e nelle proprie passioni fino ad arrivare a fatturare milioni di € prima di compiere 30 anni. Insomma un esempio senza dubbio più che positivo. Nella foto che ha postato su Instagram, è in posa in biblio con in mano un libro preso a caso.

Il popolo di internet ha reagito a questa foto in una maniera veramente triste. E’ stata malamente accusata di avere il libro in mano al contrario per via del codice a barre in copertina in alto (non è così, i libri ad Harvard sono etichettati così) – quindi di essere ignorante e soprattutto di non meritare di essere in quell’università a raccontare la propria storia di successo.

Cosa vorrei dire alle persone che inventano e alimentano queste inutili polemiche? Che Chiara, come tutte le persone che ce la fanno, non ce l’ha fatta a caso, ce l’ha fatta perché è una professionista, sa cosa vuole, e fa più del necessario per ottenerlo. Se fosse una sbadata in un team di sbadati, così sbadata da avere in mano un libro al contrario mentre viene ritratta nella biblioteca dell’università più prestigiosa del mondo, non sarebbe arrivata fino a lì a fare quella foto. Quindi cari hater e hater donne, pensate alla vostra strada, a dare il meglio in tutte le circostanze e non a infamare una persona, tra l’altro magari vostra concittadina, connazionale, ex-compagna-di-classe, che è riuscita a realizzare il proprio sogno. Perché puoi aver letto tutti i libri del mondo (è impossibile sono troppiiiiii) ma non sei quello che sai e basta, ma anche e soprattutto quello che fai. E anche qui la nostra carissima, può darvi lezioni.

Fortunatamente Chiara è haterproof come Gemitaiz e Madman quindi è inutile che poi chiedete scusa, perchè più che chiedere scusa, opinione mia, dovreste ringraziare per la lezione gratuita che involontariamente vi ha dato. A quanto pare quello che volevate ottenere è questo: una lezione gratis. YUHU!

Massimo Mantellini che fa una figuraccia e ripiega con un commento sul cappello

La foto di Chiara Ferragni con i vari commenti, positivi (ci sono anche quelli) e negativi

La nostra teoria sugli haters (#therewillbehaters)