L’artista autore ed ex padrone dell’opera si chiama Bart Jansen…

Fino ad oggi di gatto volante ce n’era uno: Flycat. Noto rapper e writer milanese interconnesso con gli Stati Uniti d’America, più precisamente con Los Angeles. Da oggi c’è un nuovo gatto volante, era un gatto vivo fino a poco tempo fa, ma non apparteneva ad una persona normale bensì ad una speciale, molto speciale: un artista. Che l’ha impagliato e l’ha fatto diventare un elicottero per finire su tutti i blog stupidini-stupidini come il nostro. Va bhè, direi che è figo come giocattolo, tanto non l’ha ucciso apposta il gatto quindi è ok.

Il Gatto Volante detto anche Orvillecopter è in esposizione al Kunstrai Art Festival di Amsterdam, chissà dopo due di ice-o-lator come la vedi. Dev’essere un festival molto importante a giudicare dalle opere che vediamo dietro al mitico gatto volante, molto importante.

sky (grazie a Francesco Zeno Selva)